GRUPPO DI LETTURA SAN VITALE | Via E. De Amicis, 21 - 40138 BOLOGNA
Venite a trovarci
© www.gruppodiletturasanvitale.it - Grafica, layout, contenuti e immagini di esclusiva proprietà del Gruppo di lettura San Vitale - Tutti i diritti riservati
Home Chi Siamo Produzioni Laboratori Calendario Premio San Vitale A star fuori... Gallery
Contatti
Torna a Produzioni
Progetto Bologna tra 600 e 700 : Amore in Dialetto
Concerto per il 350° anniversario della nascita
GIACOMO ANTONIO PERTI
Giacomo Antonio Perti è il più importante compositore della storia della Bologna musicale: anche grazie a lui, tra Seicento e Settecento il capoluogo emiliano fu uno dei più importanti centri in Europa per l’insegnamento dell’arte del canto e del comporre. Fu il compositore prediletto degli imperatori Leopoldo I e Carlo VI d’Asburgo, del papa bolognese Benedetto XIV e della duchessa  Aurora Sanseverino (una tra le più importanti mecenati dell’epoca); ebbe vita lunghissima: si spense a 95 anni, dopo aver mantenuto per 60 il ruolo di maestro di cappella della basilica di S. Petronio. La città di Bologna ricordò con affetto il vecchio musicista che le aveva dato un’impronta musicale fatta di uno stile amabile, semplice, chiaro, ammirato in tutto il mondo occidentale.
Numerosissimi furono gli allievi di Perti che portarono lontano, in tutta Europa, la fama del maestro, il più celebre dei quali fu il Padre Martini.
Oggi, a dispetto della fama goduta da Perti fino alla fine del Settecento, la sua figura attende ancora una doverosa rivalutazione, e benché gli studiosi siano tornati a riconoscerle un ruolo di primaria importanza nella storia della musica,oggi, nel 350° anniversario della nascita del suo compositore più insigne, una voce ammirata e riconoscente è attesa ancora una volta da Bologna.

Nel concerto si è presentata una selezione delle numerosissime composizioni vocali, spaziando dal genere sacro (le messe e i mottetti) a quello teatrale (le opere), a quello cantatistico, con effetti talora sorprendenti. Non di rado, infatti, questi brani parlano dell’esperienza quotidiana del compositore, a volte anche con toni di autoironia: nella cantata L’ipocondria, per esempio, Perti e la Sanseverino, autrice delle parole, si divertirono a descrivere in musica e in versi i tormenti di un ipocondriaco, prendendo  come modelli loro stessi,

Cast
Il concerto, preceduto da una presentazione dell'Autore a cura di Francesco Lora, si è avvalso della presenza della soprano Katya De Carlo, del violoncellista Roberto Gini e del clavicembalista Michele Vannelli, che ha anche diretto magistralmente il piccolo pregevolissimo complesso musicale, alternando la musica alla lettura scenica di alcuni testi dell’epoca di Perti, interpretati da Anastasia Costantini e Sergio Bagnato del Gruppo di Lettura San Vitale.
Nel 350° anniversario della nascita del grande compositore bolognese Giacomo Antonio Perti, il Gruppo di Lettura San Vitale, nell'ambito del progetto Bologna tra '600 e '700, e in collaborazione con la Festa della Storia 2011 dell’Università di Bologna, ha celebrato la ricorrenza realizzando un concerto che ha ripercorso la carriera artistica del musicista. La lettura di alcuni testi poetici (Giampietro Zanotti, Savioli, Rota, Pier Jacopo Martello), ha inquadrato la musica anche e soprattutto a livello   storico, culturale e sociale, riportando ai cittadini di oggi la vita della Bologna del Settecento. 
design by
Codice Fiscale: 91173170373  | Telefono: 051 - 346015 |info@gruppodiletturasanvitale.it