GRUPPO DI LETTURA SAN VITALE | Via E. De Amicis, 21 - 40138 BOLOGNA
Venite a trovarci
© www.gruppodiletturasanvitale.it - Grafica, layout, contenuti e immagini di esclusiva proprietà del Gruppo di lettura San Vitale - Tutti i diritti riservati
Contatti
Home Chi Siamo Produzioni Laboratori Calendario Premio San Vitale Progetti Sociali
OLTRE I MULINI A VENTO
Progetto sostenuto dalla Fondazione del Monte e dall'Istituzione Minguzzi-Provincia di BOLOGNA
in collaborazione con il Quartiere San Vitale


Il progetto “Oltre i mulini a vento” propone, sul disagio mentale, un percorso articolato composto da una serie di eventi, tra cui uno studio sull'esperienza di manicomio di Alda Merini, con lo spettacolo “ A volte il delirio, a volte l'amore”, una lettura scenica del libro “ Passo dopo passo” di Marie France Dubost, e da “L'EROE DI VETRO”, un laboratorio di Teatro Sociale multidisciplinare (diviso in due moduli) rivolto agli operatori sociali, alle persone che vivono una condizione di disagio e a tutti coloro che sono intessati alle arti sceniche. Un progetto di condivisione che intende promuovere il potenziale sociale delle persone e i loro talenti attraverso un percorso artistico di integrazione e collaborazione.
L'Eroe di Vetro comprende:

Laboratorio di Scrittura Creativa condotto da Anastasia Costantini .
Partendo dalla parola dis-agio, abbiamo raccolto storie di vita, racconti, ricordi e sogni dei partecipanti per sviluppare e approfondire le capacità individuali relative al narrare. Attraverso degli esercizi, in forma di gioco, stimolare la fantasia e apprendere i meccanismi e le strutture del racconto. Dai primi cinque incontri abbiamo prodotto racconti e un testo a più mani e a più voci per la messa in scena del saggio finale.


Laboratorio Teatrale condotto da Sergio Bagnato
Attraverso tecniche di improvvisazione, si è lavorato sul controllo e l'uso del gesto espressivo e la costruzione di materiali originali da parte di ogni partecipante (partiture fisiche) sulla base dei principi che regolano l'azione efficace dell'attore, si sono attivate dinamiche di gruppo volte alla collaborazione e alla relazione con l'altro. Questo secondo percorso attraverso le tecniche teatrali ha portato alla messa in scena dello spettacolo "L'Eroe di Vetro"


Allestimento dello spettacolo teatrale
“il caos è la madre di tutte le cose. Quando scoppiano tutti i palloncini ad una festa. Il caos è Il brodo primordiale. Quello che ho nella testa. I capelli lunghi la mattina. La mia camera quando tiro fuori i vestiti, i libri, le scarpe. il cassetto della scrivania. Il desktop. Le feste dei vicini di casa. I lavori stradali sotto casa. La ricreazione a scuola. Il mercato di sabato pomeriggio. I negozi nel periodo dei saldi. Mettersi in autostrada a Ferragosto. Concerto dove si poga il rock. Le persone che parlano tutte insieme. I dibattiti in TV. Asilo nido. Il parlamento. Scilla e Cariddi. Lo shanghai. La vita sulla Terra”.
Dal caos prende vita il lavoro, quello interno, che è invisibile agli occhi. Quello che è il tumulto dei nostri pensieri, delle nostre azioni quotidiane che a volte compiamo senza più ricordarci il perché.


design by
Codice Fiscale: 91173170373  | Telefono: 051 - 346015 |info@gruppodiletturasanvitale.it